menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Io Non Rischio, anche a Genova la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile

Sabato 15 e domenica 16 i volontari informeranno la cittadinanza sulle modalità più efficaci per affrontare i rischi naturali

Sabato 15 e domenica 16 ottobre torna per il sesto anno consecutivo la campagna di comunicazione nazionale “Io non rischio”, che informa i cittadini sulle modalità più efficaci per affrontare i rischi naturali che interessano il nostro Paese. Un evento realizzato grazie all'impegno dei volontari della Protezione Civile, delle istituzioni e del mondo della ricerca scientifica.

Anche a Genova, come in 700 piazze su tutto il territorio nazionale volontari e volontarie della protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. Sabato 15 e domenica 16, quindi, i i volontari del gruppo comunale di protezione civile e antincendio boschivo denominato “Gruppo Genova” e delle associazioni Anpas, Cives e Misericordia Genova Centro, parteciperanno alla campagna con tre punti informativi allestiti in piazza De Ferrari, al Porto Antico in Calata Falcone Borsellino e all’Ipercoop di via Romairone, ma anche a  Campomorone in piazza Guglielmo Marconi, ad Arenzano in via Bocca, a Recco in Passaggio Biagio Assereto e a Chiavari in piazza Matteotti e a Mezzanego in via Capitano Gandolfo. Saranno a disposizione dei cittadini con materiale informativo e per rispondere alle domande sul rischio alluvione e sui comportamenti da tenere in caso di emergenza.

L'assessore alla protezione civile di Genova Giovanni Crivello spiega: «La Giunta Doria ha individuato sin dal suo insediamento nel 2012 come priorità assoluta il grande tema dell'assetto idrogeologico. I lavori tuttora in corso testimoniano un impegno sulla prevenzione del rischio che non ha avuto eguali nella storia della città. Tuttavia – sottolinea Crivello – i lavori non azzereranno mai del tutto il rischio. Non soltanto per quanto riguarda le alluvioni, ma in ogni scenario di eventi calamitosi diventa cruciale il ruolo dei cittadini. Per questo, ritengo fondamentale questa campagna di comunicazione perché contribuisce in maniera concreta ed efficace a formare una cultura della prevenzione che renda fondamentale l’apporto di ogni singolo cittadino nella riduzione dei rischi».

«Questa iniziativa – dichiara invece l’assessore regionale alla Protezione civile e all’ambiente, Giacomo Giampedrone – testimonia che in Liguria sta aumentando sensibilmente la sensibilità nei confronti della Protezione civile. La campagna ‘IoNonRischio’ voluta dal Dipartimento Nazionale della Protezione civile vede 14 Comuni coinvolti in tutta la Liguria e dieci nuove piazze, a dimostrazione dell’elevato livello culturale e di attenzione ai temi della protezione civile. Questa campagna ci parla dell’importanza di migliorare i comportamenti dei cittadini, uno snodo fondamentale al pari delle grandi opere e della manutenzione del territorio. Come Regione Liguria il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini nei comportamenti quotidiani e riconosco ai Comuni il grande impegno profuso. A questo proposito ringrazio il capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Curcio per l’ottimo lavoro svolto a fianco delle Amministrazioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento