menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A tutta velocità su scooter rubato tentano la fuga a piedi

Viaggiavano a tutta velocità su uno scooter in via Buozzi e il passeggero non indossava il casco. Così una pattuglia ha deciso di inseguirli. I due hanno abbandonato il mezzo in via Venezia e tentato la fuga a piedi, ma sono stati bloccati

Dopo gli ultimi raid vandalici su auto parcheggiate a Castelletto, la polizia ha intensificato i controlli. Poco dopo le 2 di questa notte, una volante in transito in via Buozzi in direzione centro ha intercettato uno scooter che procedeva a forte velocità in direzione opposta, con a bordo due persone di cui il passeggero privo di casco e con la testa coperta dal cappuccio della felpa.

Immediatamente gli operatori hanno invertito la marcia e si sono posti all’inseguimento del mezzo, che ha svoltato in via Venezia dove i due hanno abbandonato a terra il motociclo, tentando di proseguire la fuga a piedi.

Il passeggero è stato raggiunto quasi subito da uno dei poliziotti e, nonostante la forte resistenza opposta, è stato bloccato. Il conducente invece è corso su per salita Angeli e, scavalcando alcuni cancelli privati, è nuovamente sceso in via Milano e ha proseguito fino a via Dino Col, dove è stato raggiunto e bloccato dall’altro poliziotto, nonostante abbia opposto resistenza.

Dalle verifiche effettuate è risultato che lo scooter usato dai fuggitivi, un Dink 125, era stato da poco rubato ed è stato restituito al proprietario. I due fermati sono stati identificati come due cittadini tunisini di 27 e 28 anni, entrambi con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, irregolari in Italia e senza fissa dimora e sono stati sottoposti al fermo di indiziato del delitto di ricettazione.

Sono stati inoltre segnalati per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e, il solo conducente, per guida senza patente e per la ricettazione di un documento spagnolo rubato di cui è stato trovato in possesso, oltre che della violazione della normativa sull’immigrazione avendo disatteso un provvedimento di espulsione che gli era stato notificato lo scorso dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento