rotate-mobile
Cronaca

Insegnante 32enne morta per emorragia cerebrale, la procura apre un'inchiesta

Aperto un fascicolo per omicidio colposo sul caso della giovane docente morta domenica dopo essere stata ricoverata per trombosi ed emorragia cerebrale. La donna era stata vaccinata con AstraZeneca

La procura di Genova ha aperto un’inchiesta sulla morte di Francesca Tuscano, l’insegnante di 32 anni morta il 4 aprile all’ospedale San Martino dopo essere stata ricoverata in condizioni gravissime per trombosi ed emorragia cerebrale.

Tuscano era stata vaccinata con AstraZeneca il 22 marzo, e il 2 aprile è stata portata d’urgenza al San Martino dopo essere stata trovata priva di conoscenza dai genitori in casa. Stando al racconto della famiglia, la 32enne dalla sera prima soffriva di nausea e mal di testa. La morte è stata dichiarata domenica, e la procura ha aperto un'inchiesta disponedo come primo accertamento l’autopsia per tentare di fare chiarezza su come si sia arrivati alla morte.

I carabinieri del Nas hanno quindi requisito la cartella clinica e la documentazione relativa al vaccino, informazioni che verranno passate al vaglio insieme con i risultati dell’autopsia. Anche Aifa, tramite la farmacovigilanza, sta portando avanti accertamenti sul decesso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante 32enne morta per emorragia cerebrale, la procura apre un'inchiesta

GenovaToday è in caricamento