Corso Europa: biossido d'azoto oltre i limiti di guardia

Il meteo dell’Aeronautica Militare aveva previsto “condizioni favorevoli al ristagno” dello smog e i dati delle centraline della Provincia confermano la previsione, con il biossido d’azoto che è tornato a salire in corso Europa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Il meteo dell’Aeronautica Militare aveva previsto “condizioni favorevoli al ristagno” dello smog e i dati delle centraline della Provincia di Genova sulle ultime ventiquattro ore di monitoraggio confermano la previsione, con il biossido d’azoto che con due sforamenti orari è tornato a salire in corso Europa.

La cabina provinciale sulla trafficatissima arteria del levante li ha registrati fra le 7 e le 9 di ieri mattina (201 microgrammi per metro cubo e tra le 7 e le 8 e 227 ug/mc tra le 8 e le 9 le concentrazioni medie orarie massime rilevate, a fronte della soglia di attenzione di 200).

Lo stesso gas è invece rimasto nei limiti in tutte altre postazioni che ne misurano le concentrazioni, con dati nella norma anche per gli altri inquinanti controllati dalla rete provinciale (monossido di carbonio, ozono, diossido di zolfo, benzene e polveri sottili) e le previsioni meteo dell'Aeronautica Militare per domani ritornano sfavorevoli al ristagno dello smog nei bassi strati atmosferici.

Torna su
GenovaToday è in caricamento