menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Influenza: il picco a metà gennaio, un mese in più per il vaccino

La Regione ha deciso di prorogare la possibilità di vaccinarsi sino al 31 gennaio, termine entro cui invita le fasce deboli della popolazione a ricorrervi. Stando alle stime, saranno almeno 8mila i liguri colpiti dal virus

Dopo l’ondata di influenza che ha colpito i liguri sotto Natale - si stima siano 3mila quelli rimasti bloccati a letto dalle cosiddette Australiana e Cinese - la Regione ha deciso di prolungare di un mese il termine per vaccinarsi, fissando la scadenza al 31 di gennaio.

L’annuncio arriva direttamente dall’assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, che ha lanciato un appello affinché soprattutto le fasce più sensibili ricorrano al vaccino prima di metà gennaio, periodo in cui per gli esperti si avrà il vero picco dell’influenza, che dovrebbe colpire almeno 8.000 liguri: «Il sistema di sorveglianza Influnet ci mostra come l'attività dei virus influenzali stia iniziando a intensificarsi, registrando un'incidenza pari a circa 2 casi per mille assistiti, che rapportato alla popolazione ligure è pari a poco più di 3000 persone infette. I bambini di età compresa tra 0 e 4 anni sono quelli maggiormente colpiti, si stimano circa 2500 casi, mentre tra i soggetti ultra 65enni l'incidenza è pari a 1 caso ogni 1000». 

Una situazione, prosegue Viale, in linea con la tendenza nazionale, mentre a livello europeo l’epidemia di influenza pare essere ancora sotto il livello di guardia. In Liguria, in particolare, a colpire sono stati i cosiddetti “virus parainfluenzali”, ceppi correlati all’influenza che causano disturbi gastrointestinali, nausea e mal di gola, verso cui i vaccini non hanno però effetto e che si risolvono solitamente in non più di 48 ore. In generale, la campagna di vaccinazione avviata lo scorso 2 novembre dalla Regione con un investimento di un milione e 250mila euro (pari a 312mila dosi di vaccino) sembra però avere dato risultati sino a ora positivi.

?«Invitiamo gli over 65, i bambini con più di sei mesi e le persone affette da malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio a ricorrere al vaccino, disponibile sino al 31 gennaio - ha concluso Viale - Ricordo che è possibile farsi vaccinare negli ambulatori dei medici di Medicina generale e dai pediatri di libera scelta che aderiscono alla campagna antinfluenzale, e negli ambulatori di igiene e sanità pubblica delle aziende sanitarie liguri. Il vaccino sarà anche acquistabile in farmacia». 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento