Cronaca

Influenza: ospedali presi d'assalto, ma il peggio deve ancora arrivare

Complici le temperature polari, l'epidemia influenzale ha colpito la Liguria in anticipo rispetto alle previsioni, ma per i medici il picco è atteso per le prossime settimane

Sembra essere arrivata in anticipo l’epidemia di influenza che gli esperti avevano previsto per la metà di febbraio: complice l’ondata di freddo che ha colpito la Liguria nell’ultimo weekend di gennaio, i pronto soccorso delle strutture ospedaliere del territorio sono stati presi d’assalto.

Ad aggravare la situazione, il fatto che negli ultimi mesi il numero di vaccini sia calato a causa del ritiro del farmaco della Novartis dal mercato: “Negli ultimi giorni c’è stato un aumento degli accessi al pronto soccorso da parte di persone che presentavano i sintomi dell’influenza”, fanno sapere dalla direzione dell’ospedale San Martino, ma per i medici il picco deve ancora arrivare.

Tra i più colpiti i bambini, ma il ceppo particolarmente aggressivo di questa influenza ha mietuto diverse vittime anche tra gli adulti. Il consiglio dei medici rimane quello di vaccinarsi, nonostante i tempi limite, di evitare i luoghi particolarmente affollati e di rispettare le norme igieniche come lavarsi frequentemente le mani con saponi e detergenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza: ospedali presi d'assalto, ma il peggio deve ancora arrivare

GenovaToday è in caricamento