Cronaca

Schianto mortale in A7, indagato funzionario di Aspi

L'incidente risale alle prime ore del 14 luglio 2019 nel tratto fra Bolzaneto e Genova Ovest. Altri due giovani rimasero feriti in modo grave

Il pm genovese Marcello Maresca ha iscritto nel registro degli indagati Federico Zanzarsi, responsabile Struttura Esercizio di Aspi, per la morte di Mattia De Lorenzo, il giovane di 19 anni, praticante di boxe thailandese, che il 14 luglio 2019 si schiantò sull'autostrada A7 tra Bolzaneto e Genova Ovest.

Il dirigente è uno dei 69 indagati per il crollo del ponte Morandi. Il ragazzo era alla guida dell'auto su cui viaggivano altri tre amici, che rimasero feriti. All'uscita della curva aveva perso il controllo del mezzo, finendo contro lo spigolo del new jersey, che, secondo le indagini, non era protetto.

Ulteriori accertamenti potrebbero interessare la ditta che materialmente costruì il new jersey.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto mortale in A7, indagato funzionario di Aspi

GenovaToday è in caricamento