menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No tav: 40 indagati per il presidio in Valpolcevera

Una quarantina di persone che il 10 luglio scorso hanno preso parte ai presidi no Tav nei cantieri di Alta velocità della Valpolcevera sono state indagate per interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale

Una quarantina di persone che il 10 luglio hanno preso parte ai presidi no Tav nei cantieri di Alta velocità della Valpolcevera sono state indagate del pm genovese Cristina Camaiori per interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale.

I manifestanti avevano fatto una catena umana per impedire di prendere possesso del cantiere da parte dei lavoratori della ditta incaricata e per fermare le forze dell'ordine impegnate nell'ordine pubblico (Ansa).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento