Sicurezza alla guida, la proposta: controllo dei cellulari dopo un incidente

Il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi manderà una direttiva alle forze dell'ordine in modo che, in occasione di ogni incidente stradale con feriti o morti, venga verificato se è stato utilizzato lo smartphone

Tra le principali cause di incidenti stradali ci sono le distrazioni alla guida. Per questo motivo a Genova sta per arrivare un giro di vite con controlli mirati delle forze dell'ordine per capire se, a originare il sinistro, possa essere stata una distrazione legata all'utilizzo del telefono cellulare. 

Il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi, infatti, manderà nelle prossime settimane una direttiva alle forze dell'ordine in modo che, in occasione di ogni incidente stradale con feriti o morti, venga verificato se è stato utilizzato lo smartphone e se possa essere stato proprio quello a causare il sinistro.

In termini pratici il poliziotto o il carabiniere che interverrà sul posto potrà controllare se vi siano state chiamate in entrata e in uscita, invio di messaggi su chat, o accessi a profili social. La stretta è stata decisa anche dopo il disastro avvenuto a Borgo Panigale con l'esplosione di una autocisterna sul raccordo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento