menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti sul lavoro: nel 2012 in Liguria 17 morti, 7 a Genova

In Liguria nel 2012 ci sono state 17 morti sul lavoro (sette a Genova) su 644.756 occupati con un tasso del 3,3%. Nel 2011 le morti bianche erano 15. Questi i dati dell'Osservatorio Sicurezza Sul Lavoro di Vega Engineering di Mestre

Genova - In Liguria nel 2012 ci sono state 17 morti sul lavoro su 644.756 occupati con un tasso del 3,3%. Nel 2011 erano 15 le morti bianche. In Italia i morti nel 2012 sono stati 509 (526 nel 2011). Una strage di vite umane quotidiana quella descritta dall'Osservatorio Sicurezza Sul Lavoro di Vega Engineering di Mestre in cui sono sempre agricoltura ed edilizia i settori maggiormente coinvolti da Nord a Sud del Paese.

Le regioni con il maggior numero di vittime sono Lombardia (69 morti nel 2012), Emilia Romagna (61), Toscana e Veneto (42), Sicilia (40). Le regioni invece in cui il fattore di rischio - basato sull’incidenza delle morti sul numero degli occupati – è più elevato sono l’Abruzzo (55,2 contro la media nazionale di 22,2), il Trentino Alto Adige (40,3), la Valle D’Aosta (35,2) e la Calabria (32,9). La Liguria è undicesima (26,4).

Per quanto riguarda la singola provincia di Genova, al 30 novembre 2012 era sessantaquattresima in graduatoria con 7 morti su 356.302 occupati con un indice di incidenza del 19,6. Gli episodi più recenti si sono svolti a Casarza Ligure e Ronco Scrivia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento