Incidenti stradali

Travolto in bici in Versilia, non ce l'ha fatta Giuseppe Cacciatore

Residente a Uscio, 53 anni, è morto all'ospedale di Lido di Camaiore per le gravissime ferite riportate nello schianto di domenica notte

Non ce l’ha fatta Giuseppe Cacciatore, il 53enne di Uscio che la scorsa domenica notte è rimasto vittima di un incidente stradale sulla variante Aurelia, in Versilia, tra Viareggio e Torre del Lago: il suo cuore ha smesso di battere in ospedale, dove era stato ricoverato in gravissime condizioni dopo essere stato travolto da una Panda.

L’incidente è avvenuto intorno alle 3 della notte tra domenica e lunedì nel quartiere Cotone, a Viareggio: stando alla testimonianza del conducente dell’auto che lo ha investito, un operaio di Pontedera che stava andando al lavoro, Cacciatore stava pedalando verso Lido di Camaiore con il fanalino posteriore della bicicletta spento quando è avvenuto l’impatto. 

Immediata la telefonata ai soccorsi, che hanno portato con urgenza il ferito all’ospedale di Lido di Camaiore, dove i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Le sue condizioni, da subito apparse gravissime, si sono però ulteriormente aggravate, e Cacciatore è morto nella mattinata di lunedì.

Tantissime le manifestazioni di cordoglio e solidarietà alla famiglia, con l’intera cittadina di Uscio in lutto per la sua scomparsa. Indagini sono intanto in corso per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente: i rilievi sono stati affidati alla Stradale di Livorno, che dovrà adesso ricostruire quanto avvenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto in bici in Versilia, non ce l'ha fatta Giuseppe Cacciatore

GenovaToday è in caricamento