Investito da una moto, muore tre mesi dopo

Per il conducente della moto l'accusa passa da lesioni a omicidio colposo. L'incidente è avvenuto il 14 settembre 2020

Dopo oltre mesi dall'incidente è morto il pedone di 63 anni, investito da una moto in via Venezia lo scorso 14 settembre. La vittima, Gianluigi Tasso, stava attraversando sulle strisce quando una moto lo ha scontrato, facendolo cadere a terra.

Tasso erano apparso subito grave ed era stato trasferito in codice rosso all'ospedale San Martino dove è morto lunedì. Il pubblico ministero Federico Manotti ha disposto l'autopsia.

Le indagini per chiarire la dinamica dell'incidente sono state condotte dalla sezione Infortunistica della polizia locale. Per il conducente della moto l'accusa passa da lesioni a omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento