rotate-mobile
La sentenza / Sturla / Via dei Mille

Morte di Teresa Cavallero, assolto l'autista del bus Amt

Si è chiuso il processo con l'accusa di omicidio stradale a carico di Daniele Durante, l'autista del bus che il 18 novembre del 2021 in via dei Mille a Sturla aveva provocato la morte di Teresa Cavallero, medico anestesista del Galliera di 36 anni

Assolto perché il fatto non costituisce reato. Si è chiuso il processo con l'accusa di omicidio stradale a carico di Daniele Durante, l'autista del bus che il 18 novembre del 2021 in via dei Mille a Sturla aveva provocato la morte di Teresa Cavallero, medico anestesista del Galliera di 36 anni, schiacciata dal mezzo pesante dopo un incidente provocato dallo scontro con un ciclista. La giudice Monica Parentini ha fissato le motivazioni della sentenza a sessanta giorni. L'avvocato di Durante, Luca Rinaldi, spiega a Genova Today: "Il sinistro era già avvenuto, impossibile per Durante compiere un'efficace manovra di evitamento".

Nell'incidente era rimasto coinvolto un ciclista, Gabriele Tarsia Incuria, assistito dall'avvocato Michele Ciravegna che in precedenza aveva patteggiato una condanna a due anni. Secondo la perizia del consulente tecnico, la bici su cui viaggiava, che ha travolto Teresa Cavallero, andava a una velocità di circa 35 km/h. Dai rilievi effettuati dalla polizia locale, Tarsia Incuria, avrebbe invaso la corsia opposta nel tentativo di superare alcune auto in coda. In quel frangente l'impatto con lo scooter di Teresa Cavallero, finita prima contro un'auto e poi sotto le ruote del bus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Teresa Cavallero, assolto l'autista del bus Amt

GenovaToday è in caricamento