menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Precipitano da un viadotto, padre e figlio morti carbonizzati

A tarda notte sono state identificate le due persone morte in seguito a un incidente sull'autostrada A26 tra Masone e Ovada. Si tratta di Giampiero Liberatore, 60 anni, e Kevin, 26 anni. I due erano padre e figlio

Poco dopo le ore 17 di ieri, all'altezza del chilometro 18 dell'autostrada A26, tra Masone e Ovada verso Gravellona, una vettura di grossa cilindrata ha sbandato, probabilmente con dinamica autonoma, ed è fuoriuscita dal viadotto Vegnina. Due persone sono decedute.

Le vittime, identificate a tarda notte, sono Giampiero Liberatore, 60 anni, e Kevin, 26 anni. Abitavano a Solbiate in provincia di Como. Padre e figlio sono morti carbonizzati nel rogo della loro Jaguar.

Il guidatore avrebbe perso il controllo dell'auto che sbandando ha sfondato il guard-rail ed è precipitata dal viadotto, incendiandosi dopo l'impatto al suolo. Sono intervenuti gli operatori della Direzione 1° Tronco di Genova, i soccorsi meccanici e sanitari, insieme alle pattuglie della Polizia Stradale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento