menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
frontale

frontale

Frontale a Genova Ovest, evaso dai domiciliari il conducente del furgone

Carabinieri sulle tracce del 34enne di origini ecuadoriane che lo scorso ottobre, completamente ubriaco, ha imboccato contromano al rampa di accesso all'autostrada causando la morte di una donna e il ferimento di 8 persone

Caccia all’uomo nel capoluogo ligure dopo la fuga di William Adel Basquez Melo, il 34enne di origini ecuadoriane che lo scorso ottobre era alla guida del furgone che ha imboccato contromano la rampa di accesso all’autostrada A7 all’altezza del casello di Ovest provocando la morte di una donna e il ferimento di altre 8 persone.

Melo, residente nel quartiere di Rivarolo, era detenuto ai domiciliari con le accuse di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza. Durante un controllo, i militari del Nucleo Radiomobile non l’hanno però trovato in casa, ed è così scattata la denuncia per evasione. Il 34enne è al momento ancora latitante, e indagini sono in corso per rintracciarlo.

I fatti - L’incidente risale alla notte del 12 ottobre scorso, quando un Ducato bianco ha imboccato contromano la rampa di accesso all’autostrada andando a schiantarsi contro un altro furgone che aveva appena pagato il pedaggio e la stava percorrendo nel senso corretto. Nell’urto, violentissimo, ha perso la vita una donna di 34 anni che viaggiava nel vano di carico insieme con altre due donne e tre bambini tra i 2 e i 4 anni di età, uno dei quali rimasto gravemente ferito. Immediatamente sottoposto al test per alcol e droga, il conducente del furgone era risultato positivo con un tasso alcolemico pari al triplo del limite consentito.

VIDEO: LE IMMAGINI DEL FURGONE CONTROMANO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento