menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corsa folle su una Fiat Uno: pedoni sfiorati e auto tamponate, nel sangue cocaina

Ha lasciato guidare l'amico sotto effetto di cocaina. Per questo un 31enne si è visto sequestrare l'auto. Il 33enne alla guida, dopo aver corso per le vie del centro sfiorando i pedoni e tamponando due auto, è stato denunciato. Patente sequestrata

Un agente dell'ufficio prevenzione generale, libero dal servizio, ha notato ieri sera una Fiat Uno, con a bordo due uomini, procedere in via Gramsci a forte velocità mettendo in serio pericolo sia i pedoni che le altre vetture.

L’autista, poco dopo, ha causato un piccolo tamponamento e una volta fermatosi, ha inveito contro la vittima per poi allontanarsi a tutto gas. L’agente, vista la pericolosità della situazione, ha deciso di seguire l’auto e ha chiesto rinforzi alla sala operativa di una volante.

I due hanno proseguito la loro folle corsa percorrendo corso Saffi, viale Brigate Partigiane, viale Brigata Bisagno e via Invrea, transitando in modo pericoloso a ogni incrocio e sfiorando i pedoni che attraversavano la strada.

Giunti in corso Torino, all’altezza del Comune, i due hanno tamponato una seconda autovettura e, dopo aver ancora aggredito verbalmente la vittima, sono fuggiti. Nei pressi di Brignole però la loro scorribanda è stata fermata dalla volante intervenuta in ausilio dell’agente, che non li aveva mai persi di vista.

I due giovani, di 31 e 33 anni, genovesi, sono stati accompagnati in questura e il 33enne, che era alla guida, è stato sottoposto al test etilometrico. Il risultato però ha dato esito negativo.

Gli agenti, insospettiti dal comportamento del giovane, hanno deciso di sottoporlo anche al controllo tossicologico e lo hanno accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale Galliera, dove si è appurato che il 'pilota di Formula 1' era alla guida sotto l’effetto di cocaina.

L’uomo, a cui è stata ritirata la patente, è stato denunciato per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. Al passeggero, proprietario dell’autovettura, che poteva rendersi conto delle condizioni di alterazione dell’autista e quindi non si poteva dichiarare estraneo ai fatti, è stata sequestrata la macchina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento