Martedì, 23 Luglio 2024
Incidenti stradali Arenzano

Cisterna rovesciata in A10: ripristinate tutte le corsie per senso di marcia

Nel primo pomeriggio sono state ripristinate tutte le corsie per senso di marcia tra Varazze e Arenzano

Nottata intensa per i vigili del fuoco. Non solo gli interventi causa maltempo per alberi caduti, frane e allagamenti, ma anche il proseguo delle operazioni sull'autostrada A10. Nella mattinata di giovedì 21 settembre si era rovesciata una cisterna di gpl all'altezza di Cogoleto, in direzione Genova. Situazione che, unita a un altro incidente, aveva mandato in tilt il traffico con chiusure e code chilometriche. 

Cisterna si ribalta e disperde gpl, intervento dei vigili del fuoco. Foto

I pompieri hanno lavorato tutta la notte e venerdì, poco prima delle 12,30, sono state ripristinate due corsie per senso di marcia ed è stato rimosso lo scambio di carreggiata, precedentemente installato per il ripristino dell’incidente. Contestualmente è stata riaperta anche la stazione di Arenzano che era stata precedentemente chiusa. 

Dopo le 14, sono infine state ripristinate tutte le corsie per senso di marcia tra Varazze e Arenzano

Le riaperture sono state possibili grazie all’intervento di uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco, i soccorsi sanitari e meccanici, le pattuglie della Polizia Stradale e il personale della Direzione 1° Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia che hanno lavorato senza sosta per tutta la scorsa notte.

Verso le 13,30, nel tratto interessato si registravano 3 km di coda tra Varazze e Arenzano in direzione Genova e 6 km di coda tra il bivio A10/A26 e Arenzano in direzione Savona. Dopo le 14, alla riapertura di tutte le corsie, non si sono registrate turbative alla viabilità.

La cisterna era adagiata su un fianco, dunque non si è potuto utilizzare, secondo le ordinarie condizioni, il sistema di valvole e raccordi e, soprattutto, non è stato possibile usare il gruppo pompa dell'autocisterna incidentata. Si è reso necessario il coinvolgimento di vigili del fuoco di Torino e Milano che, con sistema esterno, hanno proceduto alle operazioni di travaso. La parte terminale delle operazioni, che precedono il raddrizzamento, è consistita nel bruciare i residui di gas e bonificare la cisterna con azoto. Le operazioni di rimozione della cisterna e di riapertura del transito erano a carico delle Autostrade.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna rovesciata in A10: ripristinate tutte le corsie per senso di marcia
GenovaToday è in caricamento