menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carasco: ubriaco sfonda caserma carabinieri, pensava fosse casa sua

Particolari esilaranti dall'incidente avvenuto lunedì pomeriggio a Carasco dove un uomo completamente ubriaco ha sfondato con l'auto il cancello della caserma dei carabinieri. Il 42enne pensava di essere a casa

Ha destato sconcerto, e anche un po' di ilarità, l'incidente avvenuto ieri pomeriggio a Carasco, dove un un uomo completamente ubriaco ha sfondato il cancello della caserma dei carabinieri. Il giorno successivo giungono tutti i dettagli (e le foto) dell'accaduto.

L'uomo in questione abita a Carasco vicino alla locale stazione dei Carabinieri, si tratta di un operaio di 42 anni. Fortunatamente illeso, gli agenti della Polizia Stradale di Chiavari, intervenuti sul posto per i rilievi del caso, hanno sottoposto il quarantaduenne al test dell'etilometro.

Il risultato ha subito chiarito la causa scatenante dell'incidente: il conducente aveva evidentemente alzato troppo il gomito e, benché fosse l'una di pomeriggio, i valori di alcol nel suo sangue risultavano sei volte più alti del limite legale. L'"asta" dello strumento si arrestava infatti a 3.10 g/l.

Qui l'aspetto più esilarante: l'uomo, a cui è stata ovviamente ritirata la patente, ha dichiarato che tornando a casa dopo una bevuta di fine turno aveva trovato il cancello di casa inspiegabilmente chiuso. Gli agenti gli hanno spiegato che quel cancello in realtà era invece dei suoi vicini...in divisa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento