menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente mortale in via Bobbio, ai domiciliari l'automobilista

Il giovane di 23 anni che il 9 marzo guidava l'auto, coinvolta nell'incidente in cui ha perso la vita Carlo Pulega, è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio stradale

L'automobilista che lo scorso 9 marzo si è scontrato contro lo scooter guidato da Carlo Pulega è finito agli arresti domiciliari. Le indagini seguite all'incidente stradale all'incrocio tra via Montaldo e via Bobbio hanno permesso di accertare le responsabilità dell'automobilista, indagato ai sensi dell'articolo 589 bis del codice della strada (omicidio stradale).

Il 60enne viaggiava a bordo di uno scooter, mentre sull'auto viaggiavano cinque giovani di origini sudamericane tra i 18 e i 30 anni. I due mezzi si sono scontrati nel mezzo dell'incrocio e nell'urto lo scooterista è stato scaraventato a terra: per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Feriti, quasi tutti in maniera non grave, gli occupanti dell'auto.

Al volante un ragazzo di 23 anni, Jehison Gonzalo Guanoluiza Benavides, risultato negativo all'alcol test, che ha raccontato la sua versione sostenendo di essersi ritrovato addosso lo scooter nel bel mezzo dell'incrocio: l'ipotesi più probabile è che, viaggiando su via Bobbio in direzione monte, all'altezza dell'incrocio con via Montaldo, invece di svoltare a destra sul ponte, come imposto a tutti i veicoli tranne i bus, abbia proseguito dritto, passando con semaforo rosso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento