menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglia la strada a camionista ubriaco, che lo sperona

Inseguimento da film sull'autostrada A7 fra Isola del Cantone e Ronco Scrivia. Un automobilista ha tagliato la strada a un camionista nei pressi di un restringimento dovuto a un cantiere. L'autista del mezzo pesante l'ha inseguito e tamponato

Nel film di esordio di Steven Spielberg, Duel (1971), un automobilista scappava nell'assolato deserto americano da un bisonte della strada che misteriosamente lo inseguiva per speronarlo. Trama semplice ed inquietante.

Le curve dell'autostrada A7 tra Isola del Cantone (Ge) e Ronco Scrivia (Ge) non avranno il fascino degli sconfinati panorami americani ma per un 45enne di Genova, l'inquietudine e lo spavento che alcuni giorni fa ha provato alla guida della sua Citroen sono stati probabilmente i medesimi del baffuto protagonista del film in fuga da quel camion.

Erano circa le 19.30 quando, percorrendo la carreggiata sud in direzione di Genova, il 45enne non si è accorto della segnaletica provvisoria che preannunciava un restringimento di carreggiata. Di lì a poco le due corsie sarebbero diventate solo una e i veicoli venivano perciò invitati da quei pannelli gialli ad impegnare la corsia di destra.

Come spesso accade l'automobilista ha cercato di guadagnare più strada possibile prima di incolonnarsi con gli altri e, in barba al divieto di sorpasso lì messo proprio per evitare ciò, si è infilato nel cantiere lambendo le frecce direzionali, quindi proprio all'ultimo.

Nel far ciò ha tagliato la strada a un mezzo pesante, una cisterna carica di gasolio e benzina che in quel momento era proprio all'altezza del cantiere.

Manovra pericolosa e azzardata a parte, passibile di sanzione ma fortunatamente senza conseguenza, l'automobilista ha proseguito la marcia verso Genova ma poco dopo ha visto nello specchietto retrovisore la sagoma del mezzo pesante alle sue spalle diventare sempre più grande: il tir si stava avvicinando.

Due colpi nella parte posteriore distinti e in successione, inspiegabili e inattesi. Il tentativo di allontanarsi del tir e la telefonata alla Polizia Stradale per raccontare trafelato quello che gli stava succedendo, gridando aiuto.

Pochi chilometri e due lampeggianti blu sono spuntati all'orizzonte intimando l'alt all'automobilista e all'autoarticolato che lo inseguiva; gli agenti hanno invitato i due a seguirli fino al casello di Genova Bolzaneto dove sarebbe stato più sicuro chiarire il tutto.

Dal mezzo pesante è sceso un 45enne di Varese, che nell'inveire contro l'automobilista e la sua scellerata manovra ha evidenziato subito qualcosa che non andava: il suo alito, il suo eloquio e l'equilibrio precario erano chiari segni di come avesse alzato un po' troppo il gomito.

Questo malgrado per gli autisti professionali come lui il limite di alcol nel sangue sia 0,00 g/l: non è ammesso alcol per chi guida questi mezzi.

Mentre il barcollante autista ha assicurato di aver tamponato la Citroen una sola volta e solo nel frangente in cui gli aveva tagliato la strada (le tracce all'interno del cantiere non hanno confermato però questa tesi) gli agenti della Polizia Stradale di Genova Sampierdarena l'hanno sottoposto al controllo etilometrico di rito.

Sul display dell'apparecchio, pochi minuti dopo, sono apparse delle cifre sbalorditive: 1,95 g/l e 1,51 g/l di alcol nel sangue, quattro volte e tre volte il limite a lui concesso, ovvero zero.

Dati i valori così alti il il camion con il suo carico di benzina e gasolio è stato sequestrato e successivamente sarà confiscato.

La "bomba", disinnescata in questo caso dagli agenti senza conseguenze (a parte i danni subiti dall'automobilista) è stata presa in custodia da un addetto al soccorso stradale, sottraendola così al suo pericoloso conducente.

Per quest'ultimo è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, aggravata per lui dal dal fatto di essere un autista professionale a cui è, o sarebbe, inibito anche il più piccolo abuso in tal senso.

In Duel alla fine la cisterna esplodeva giù da un canyon, questa volta fortunatamente il finale è stato ben diverso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento