rotate-mobile
Cronaca

Gravissimo incidente in Porto, operaio rischia l’amputazione di una gamba

Il dipendente della Compagnia Unica è stato investito da un trattore durante le operazione di carico in banchina di fronte alla nave Jolly Vanadio. Informato il pm di turno, l’operaio si trova in prognosi riservato al San Martino

A distanza di una settimana, un altro e gravissimo incidente in Porto per un dipendente della Compagnia Unica. 

Il 50enne è stato investito da un carrello (nome tecnico forklift) da circa 40 tonnellate, nelle operazioni di carico della nave Jolly Vanadio sul molo Ronco, e ora rischia l'amputazione di una gamba. 

L'uomo si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale San Martino di Genova, dove è stato trasportato in codice rosso seguito dall'automedica Golf 4 nel pomeriggio del 14 agosto. 

Dell'infortunio è stato informato il magistrato di turno che ha aperto un'inchiesta. L'attività di polizia giudiziaria è stata svolta dal personale della capitaneria di Porto in concerto con PSAL Porto e Autorità di Sistema Portuale,

Il mezzo pesante che ha schiacciato A.N. è stato messo sotto sequestro dalla polizia giudiziaria. Mercoledì scorso il piede di un altro portuale è stato stritolato da un muletto mentre è ancora ricoverato in rianimazione il lavoratore che lo scorso giugno è rimasto sotto il portellone di una nave.

Per questa serie di gravi incidenti e per rivendicare il diritto alla sicurezza sul posto di lavoro, i sindacati Filt-Cgil, FIT-Cisl e Uiltrasporti proclamano, al terminal Messina, lo sciopero fino alle ore 6.59 di Ferragosto e sollecitano un incontro sulla sicurezza già richiesto nei giorni scorsi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gravissimo incidente in Porto, operaio rischia l’amputazione di una gamba

GenovaToday è in caricamento