Tragedia bus Erasmus, le famiglie: «Autista cardiopatico»

I legali delle famiglie hanno presentato ricorso contro l'archiviazione disposta dal giudice basandosi sui rapporti della polizia catalana

Novità sul tragico incidente di pullman avvenuto in Catalogna il 20 marzo 2016 in cui avevano perso la vita 13 studentesse Erasmus tra cui c’è anche quella della 18enne genovese Francesca Bonello. I legali dei genitori delle vittime hanno infatti presentato un ricorso contro l'archiviazione disposta da un giudice nei mesi scorsi.

Problemi al cuore per l'autista

Secondo i legali delle famiglie, che hanno utilizzato i rapporti stilati dai Mossos d'Esquadra (la polizia catalana), l'autista decise di proseguire il viaggio nonostante avesse avuto alcuni sintomi di stanchezza mettendo così in pericolo le persone a bordo del pullman. Inoltre ad aggravare la situazione anche il fatto che in passato fosse stata riscontrata all'autista una "cardiopatia ischemica per esiti di legionellosi".

Le famiglie chiedono la riapertura del processo

I legali, come detto, si sono basati sulle indagini svolte dalla polizia catalana prendendo in considerazione anche le testimonianze dei passeggeri sopravvissuti, secondo le quali l'incidente sarebbe sclusivamente imputabile alla sonnolenza e alla stanchezza dell'autista. I controlli tecnici, infatti, avevano escluso problemi al sistema meccanico e ai freni dell'autobus. Per tutti questi motivi le famiglie chiedono che il processo venga riaperto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento