menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente sul relitto della Concordia, operaio grave al San Martino

L'uomo stava lavorando alla demolizione dell'ex nave da crociera quando è stato colpito, fortunatamente di striscio, da una pesante valvola che si è staccata da un macchinario

Incidente nel pomeriggio di sabato sul relitto della Costa Concordia, la nave da crociera affondata al largo del Giglio nel gennaio del 2012 che lo scorso settembre è stata trasferita alle Riparazioni Navali di Genova per lo smantellamento finale: proprio durante i lavori per la demolizione, un operaio di circa 40 anni è stato colpito da una valvola che si è staccata da un macchinario e che gli ha procurato una ferita alla testa.

Tutto è successo poco prima delle 15. L’uomo, uno dei dipendente della ditta che si occupa della demolizione, è stato soltanto sfiorato dalla pesante valvola, ma il colpo gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio facendolo cadere. Immediatamente soccorso prima dai Vigili del fuoco e poi dal personale del 118, è stato accompagnato in codice rosso all’ospedale San Martino con un trauma cranico. Le sue condizioni sarebbero gravi, ma stabili, e non sarebbe né privo di conoscenza né in pericolo di vita

VIDEO | Principio d'incendio sul relitto della Concordia

Non è la prima volta che si verificano incidenti sul relitto della Concordia: nelle ultime settimane si sono sviluppati tre incendi, su due dei quali sta indagando la Procura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento