menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio al San Martino, smentita l'ipotesi del suicidio

Il procuratore capo di Genova Michele Di Lecce ha smentito l'ipotesi del suicidio per la morte di Marco Tessier, il 64enne deceduto nell'incendio al Dimi dell'ospedale San Martino. Il pm ha disposto ulteriori accertamenti

Contrariamente a quanto si era ipotizzato sulle prime, Marco Tessier, morto nell'incendio all'ospedale San Martino, non si è suicidato. «È vero - ha spiegato il procuratore capo di Genova Michele Di Lecce - che nelle prime relazioni si parlava di suicidio. Ma dagli elementi raccolti fino a oggi questa ipotesi non sembra più avere riscontri. Dobbiamo fare altri accertamenti per chiarire la dinamica».

Alla stessa conclusione, ovvero la necessità di ulteriori approfondimenti, è giunta il pubblico ministero Paola Crispo in seguito all'interrogatorio della compagna della vittima. Quest'ultima non avrebbe fumato all'interno della stanza né avrebbe parlato di suicidio.

Nei prossimi giorni verranno sentite altre persone, in particolare il personale infermieristico e medico di turno la notte tra venerdì e sabato. La procura vuole capire se il 64enne o la compagna fossero fumatori abituali e quindi se possa essere stata la fiamma di un accendino ad avere innescato il rogo, alimentato dalla macchina dell'ossigeno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento