menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendi, cessato lo stato di grave pericolosità

Dopo i terribili giorni trascorsi nella morsa delle fiamme arriva il "declassamento": oltre 6mila gli ettari di vegetazione andati in fumo, centinaia le ore di lavoro per Vigili del fuoco e volontari

È cessato oggi lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi che sono divampati in Liguria sin dai primi giorni di gennaio, stringendo in una morsa rovente soprattutto Genova e il suo entroterra e l’imperiese.

A comunicarlo è stata la Regione Liguria, in seguito alle piogge di questi giorni e sulla base delle previsioni per i prossimi: un “declassamento” che arriva alla fine di un mese in cui sono divampati oltre 100 incendi, che hanno distrutto 6mila ettari di vegetazione. La più colpita è stata la provincia di Imperia, con 4mila ettari andati in fumo, seguita dalla provincia di Genova, dove i boschi bruciati sono stati di circa 1.500 ettari. In coda Savona, con “solo” 500 ettari.

A Genova, lo ricordiamo, lo scorso 16 gennaio era divampato un vasto incendio sulle alture di Nervi che si era rapidamente esteso sul monte Fasce e sul monte Moro, seguito il giorno successivo da un altro rogo in zona Pineta, a Pegli. In entrambi i casi, gli incendi avevano continuato a bruciare per due giorni consecutivi, costringendo all’evacuazione di diverse abitazioni e impegnando moltissimi Vigili del fuoco e volontari della Protezione Civile, che hanno dovuto anche far fronte a roghi “correlati” divampati a Staglieno, sul monte Gazzo, a Uscio, a Davagna e in varie altre località del genovesato. 

In totale sono stati 6 i canadair gestiti dai Vigili del Fuoco impegnati in Liguria nel mese di gennaio, oltre 1000 i volontari dell’antincendio boschivo regionale intervenuti nelle operazioni di spegnimento, per 30.000 ore di lavoro e 48.000 km percorsi dai mezzi operativi liguri, a cui si sono aggiunti i 31 volontari dalla Lombardia e dal Piemonte con 10 mezzi operativi.

«Un plauso a tutti gli operatori e ai volontari che in quest’ultimo mese sono stati impegnati sugli incendi in Liguria operando al meglio e al personale dei Vigili del Fuoco - è stato il commento del presidente della Regione, Giovanni Toti - Ora serve che il governo acceleri sul passaggio delle competenze dal Corpo Forestale ai Vigili del Fuoco, anche per definire nuovi protocolli operativi e nuovi metodi di reclutamento del personale. Da parte nostra abbiamo già siglato un accordo con i Vigili del Fuoco che li vede impegnati nella Sala Operativa della Protezione Civile e siamo pronti a siglare una convenzione per la gestione delle attività dell’antincendio boschivo e della Protezione civile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento