Cronaca Pegli / Via Emilio Salgari

Emergenza incendi, l’appello delle istituzioni: «Lasciare libere le strade»

La richiesta è arrivata durante il tavolo tecnico convocato in Prefettura. Risultano tutti rientrate nelle proprie abitazioni le persone sfollate in mattinata a Pegli, ma la situazione resta critica. Leggermente migliorato il fronte di Nervi

In una giornata caratterizzata dall’emergenza incendi, con due roghi che stringono Genova in una morsa dal ponente al levante (qui la diretta con gli aggornamenti), da Comune, Vigili del fuoco e Protezione Civile, impegnati da ore nelle operazioni di contenimento e spegnimento dei fronti di Nervi e Pegli, arriva l’appello: «Lasciate libere le strade, soprattutto quelle collinari - fa sapere l’assessore comunale alla Protezione Civile, Gianni Crivello - Non ostacoliamo i mezzi di soccorso».

VIDEO | Alture di Pegli in fiamme, canadair in azione

L’esigenza è emersa nel corso del tavolo tecnico convocato in Prefettura, dove le istituzioni cittadine, di comune accordo, hanno deciso di non varare ordinanza specifiche, tenuto conto anche dell’urgenza, ma di invitare i genovesi a «usare il buon senso quando si tratta di spostarsi con l’auto, da usare solo se necessario, e a evitare la sosta selvaggia. Le condizioni meteo difficilmente miglioreranno, il vento di burrasca è previsto anche domani, e nella notte i canadair non potranno volare. E’ molto importante lasciare lo spazio necessario ai Vigili del fuoco per intervenire da terra».

Durante il tavolo tecnico in Prefettura, il prefetto Spena ha fatto sapere che sono 143 i Vigili del fuoco impegnati sul territorio, 5 i canadair in servizio sui 6 a disposizione a livello nazionale. In mattinata sono stati sfollate 275 persone a Pegli, più altre 20 persone ospiti di un agriturismo. Tutti sono rientrati nelle loro abitazioni.

VIDEO | Incendio minaccia le case sopra Pegli

Continua intanto il monitoraggio continuo degli incendi sulle alture di Nervi e su quelle di Pegli, in zona Pineta. Sorvegliata speciale Villa Pallavicini, parzialmente intaccata dalle fiamme, su cui i canadair continuano a effettuare lanci. La situazione più critica resta quella di Pegli, dove le fiamme continuano a essere alimentate dal forte vento. Migliorata invece quella di Nervi, dopo una nottata di grande paura per i residenti del quartiere Azzurro e di via del Commercio e dintorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi, l’appello delle istituzioni: «Lasciare libere le strade»

GenovaToday è in caricamento