rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Via San Giovanni D'Acri

Inaugurata la Strada a mare: «Cornigliano cambia volto»

Il taglio del nastro è stato affidato a Sabina Rossa, figlia del sindacalista Guido Rossa, ucciso dalle Br nel 1979. La soddisfazione del sindaco Doria: «Ora avanti con i lavori»

Il momento è finalmente arrivato: a 10 anni dall’accordo di Cornigliano, questa mattina è stata inaugurata la nuova Strada a mare alla presenza del sindaco Marco Doria, del presidente della Regione Claudio Burlando e di Sabina Rossa, figlia di Guido Rossa, il sindacalista assassinato dalle Br e a cui la nuova arteria cittadina è stata intitolata.

Proprio alla figlia di Rossa è stato affidato il compito di tagliare il nastro, con la Filarmonica di Cornigliano  che ha accompagnato il momento tra gli applausi delle centinaia di persone presenti nonostante lil freddo e il vento tagliente: il primo passo verso la riqualificazione dell’intera Cornigliano, come ha spiegato il sindaco Doria, che ha definito la nuova strada «un collegamento significativo tra il Ponente, che aiuterà il quartiere a cambiare faccia, oltre a cambiare in modo significativo la viabilità del Ponente e i raccordi con il porto. Sarà fondamentale per snellire i tempi di percorrenza, assorbire il traffico e restituire a uso urbano le strade interne di Cortigiano e Samperdarena».

Lunga 1.6 chilometri, la strada si sviluppa su 3 corsie per senso di marcia, da Lungomare Canepa a piazza Savio (comprese le rampe lato monte e la rampa che collega la rotatoria di Fiumara a Lungomare Canepa), ed è aperta al traffico dalle 14 di questo pomeriggio. Il progetto, finanziato in parte dalla Società Per Cornigliano e in parte da Anas, è costato 70 milioni di euro, ed è una delle opere più costose realizzate per la città: «Inauguriamo la strada con la profonda convinzione che questo lavoro prosegua verso l’aeroporto e verso gli assi di collegamento con la Valpolcevera, nodi fondamentali per la riqualificazione urbana e lo spostamento del traffico. Abbiamo recuperato degli spazi, e superato un modello di siderurgia che aveva ormai fatto il suo tempo», ha detto il sindaco soddisfatto ricordando poi Guido Rossa, un uomo di valore, che ha lottato e ha dato la vita per la libertà e che sarebbe stato contento di vedere la nascita di questa strada»

«Si è concluso un lavoro fondamentale per la città, iniziato dieci anni fa e terminato proprio in concomitanza con la scadenza del mio mandato - ha commentato il governatore Burlando - Si è poi progettato, appaltato ed eseguito un intervento importantissimo che proseguirà anche nei prossimi anni verso ponente, levante e la Valpolcevera. Forse l’opera pubblica più importante costruita in città in questi ultimi anni, dalle Colombiane in poi, che dà un respiro fondamentale al ponente».

Strada a mare, le foto dell'inaugurazione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la Strada a mare: «Cornigliano cambia volto»

GenovaToday è in caricamento