menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imu: anche la Chiesa la paga, lo dimostra don Andrea

Don Andrea Cosma, parroco genovese di 34 anni, ha affisso nelle parrocchie che amministra le copie degli F24 con gli importi versati allo Stato per l'Imu su alcuni immobili in uso alla Chiesa. Le ricevute sono apparse nelle parrocchie di Serra Riccò

Genova - Stando ad alcuni sondaggi uno degli avvenimenti più sgraditi agli italiani nel 2012 è stata l'Imu, la tassa sulla casa. Il nuovo tributo ha poi scatenato tutta una serie di polemiche in merito all'applicazione anche agli immobili alla Chiesa.

Per chiarire le idee ai suoi fedeli, don Andrea Cosma, parroco genovese di 34 anni, ordinato nel maggio del 2005, ha affisso nelle parrocchie che amministra le copie degli F24 con gli importi versati allo Stato. Nello specifico la parrocchia di Santa Maria Assunta di Serra Riccò ha pagato 2.668 euro, la parrocchia dei Santi Cornelio e Cipriano ne ha pagati 2.086 e la parrocchia Nostra Signora della Mercede di Mainetto 710.

Gli importi si riferiscono non ai luoghi adibiti al culto ma a immobili - appartamenti, locali commerciali o magazzini - di proprietà delle rispettive parrocchie. «Questo resoconto - si legge sul suo profilo Facebook di don Andrea Cosma - è solo per portare a conoscenza di tutti che l'Imu viene pagata anche sui beni di proprietà della Chiesa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento