menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilva: nuovo stop a Taranto, a Cornigliano lavoro fino al 7 gennaio

All'Ilva di Genova i lavoratori hanno appreso dalle agenzie l'annuncio dell'azienda del fermo degli stabilimenti: ma c'é un programma, ha spiegato la Fiom, per arrivare fino al 7 gennaio senza bloccare gli impianti

Genova - All'Ilva di Genova i lavoratori hanno appreso dalle agenzie l'annuncio dell'azienda del fermo degli stabilimenti: ma c'é un programma, ha spiegato la Fiom, per arrivare fino al 7 gennaio senza bloccare gli impianti. Lo ha riferito all'Ansa Francesco Grondona, segretario provinciale della Fiom.

«Alle sette di questo pomeriggio (ieri ndr.) - ha spiegato Grondona -, dopo avere preso atto del mancato dissequestro delle materie in banchina a Taranto, l'azienda ci ha illustrato un piano di produzione per arrivare comunque fino al 7 gennaio, giorno in cui dovrebbe approdare a Genova la prima nave 'non corpo del reato' da Taranto».


«Non sappiamo giudicare questo annuncio dell'ultima ora - ha aggiunto Grondona -. Meglio aspettare domani mattina (oggi ndr.)». «Il piano prevede - ha spiegato il responsabile della Fiom genovese - che fino al 24 dicembre si lavorino i rotoli 'neri' di laminato (quelli più vecchi ndr). Poi, tra giornate festive, le ferie, una rimodulazione dei contratti di solidarietà e la manutenzione ordinaria dello stabilimento si arriva al 7 gennaio. Quel giorno è previsto l'attracco della prima nave con materiali non corpo del reato» (Ansa).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento