Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Manifestazione ex Ilva, sette poliziotti e un carabiniere feriti negli scontri

Lunedì 28 alle ore 7 nuova assemblea per decidere come proseguire la protesta, in attesa dell'incontro dell'8 luglio con i ministri Giorgetti e Orlando al quale parteciperanno Acciaierie d'italia e sindacati

Dopo una lunga giornata si è sciolta intorno alle 18 di venerdì 25 giugno 2021 la protesta dei lavoratori ex Ilva contro la decisione di Acciaierie d’Italia di non sospendere la cassa integrazione per tutti i 981 operai dello stabiliment. Lunedì 28 alle ore 7 nuova assemblea per decidere come proseguire la protesta proprio nella giornata in cui dovrebbero partire le lettere di cassa per i 981 operai di Cornigliano, in attesa dell'incontro dell'8 luglio con i ministri Giorgetti e Orlando al quale parteciperanno Acciaierie d'italia e sindacati.

Nel corso della giornata non sono mancate le tensioni tra manifestanti e Forze dell’Ordine e, secondo la Questura, il bilancio è di sette poliziotti e un carabiniere rimasti feriti.

Davanti al portone della Prefettura si sono verificate tensioni quando i lavoratori hanno cercato di forzare il blocco degli agenti impiegati nel dispositivo di ordine pubblico ferendo 7 operatori di Polizia, tra i quali: un funzionario della Digos, che è stato colpito alla testa e trasportato in ospedale in codice giallo; un assistente capo della Digos, ferito a una mano; cinque assistenti del Reparto Mobile di Genova che sono dovuti ricorrere a cure mediche per ferite e contusioni. Tra i feriti anche un carabiniere del Battaglione Liguria impiegato nel dispositivo del servizio. In corso accertamenti della polizia per ricostruire la dinamica dei fatti e individuare i responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione ex Ilva, sette poliziotti e un carabiniere feriti negli scontri

GenovaToday è in caricamento