menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilva: lo sciopero continua, manifestazione a Cornigliano

Questa mattina, venerdì 30 novembre 2012, dopo un'assemblea in fabbrica, gli operai dell'Ilva di Cornigliano hanno ripreso lo sciopero. Il corteo si sta muovendo fra aeroporto e centro città. In manifestazione un migliaio di lavoratori

Genova - Ieri, giovedì 29 novembre 2012, giorno del vertice a Roma fra governo e sindacati, tafferugli tra polizia e operai dell'Ilva di Cornigliano, che hanno messo in atto un presidio davanti alla prefettura di Genova. Notizie provenienti da Roma hanno indotto alcuni operai a cercare di occupare la prefettura ma sono stati respinti dalla polizia. Un operaio è stato colpito alla testa e ora si trova in ospedale.

Fulvio C., 50 anni, ha una ferita lacero-contusa alla testa, è stato trasferito in codice verde all'ospedale Galliera, dove è stato suturato.

«Da Roma sono arrivate notizie frammentarie - ha detto uno dei compagni dell'operaio ferito - e Fulvio come tutti noi s'é preso paura. Ha cercato di andare a parlare con qualcuno e ha voluto passare in mezzo al cordone di polizia. I poliziotti hanno reagito e lui si è preso una manganellata in testa».

Oggi, venerdì 30 novembre 2012, assemblea alle 7 nello stabilimento genovese dell'Ilva «e poi si vedrà». Lo ha detto Franco Grondona, di ritorno dal presidio sotto palazzo Chigi al termine del vertice tra governo e sindacati sul decreto legge per le acciaierie Ilva.

Poco prima delle 9 è terminato il confronto dei lavoratori dello stabilimento Ilva di Cornigliano. Gli operai e gli impiegati, un migliaio di persone, hanno iniziato il corteo bloccando la rampa di accesso dell'aeroporto di Genova. Il corteo, al quale potrebbero unirsi gli operai di Ansaldo, procede verso il centro città.

Ore 10.10: Il corteo dei lavoratori dell'Ilva di Cornigliano si è fermato quando è arrivata la notizia del ritrovamento del corpo dell'operaio di Taranto disperso dopo la tromba d'aria che ha colpito lo stabilimento pugliese. Dopo aver osservato un minuto di silenzio i metalmeccanici genovesi hanno fatto partire un lungo applauso e le sirene dei mezzi pesanti si sono messi a suonare. Poi, il corteo si è rimesso in marcia verso il centro di Genova.

Ore 11: il corteo dei lavoratori è arrivato davanti alla prefettura per effettuare il presidio. Con i lavoratori dell'Ilva anche una delegazione degli operai di Ansaldo e gli autoferrotranvieri. A chiudere la strada sono stati collocati una pala meccanica da 150 quintali e un carro sollevarotoli da due tonnellate. Piazza Corvetto è stata chiusa da un semovente e dallo striscione di Fim, Fiom e Uilm. Un migliaio circa i manifestanti.

Ore 11.30: il portone della prefettura, presidiata dai mezzi pesanti e dagli operai dell'Ilva, é stato chiuso. Secondo quanto si apprende da fonti vicine al Palazzo del Governo, la decisione è stata presa «per motivi di sicurezza, per tutelare anche le delegazioni che eventualmente venissero ricevute».

Ore 12.20: il sindaco di Genova Marco Doria a colloquio con il prefetto Giovanni Balsamo per sapere i tempi della firma del decreto legge in discussione al Consiglio del Ministri.

Ore 13.15: una delegazione di 10 operai, guidata da un rappresentante della Fiom, è stata ricevuta dal prefetto grazie alla mediazione del sindaco Doria che li ha accompagnati all'interno della prefettura.

Ore 15: «da qui non ce ne andiamo»: lo hanno detto i circa 100 operai dell'Ilva di Genova rimasti a presidiare la piazza davanti alla prefettura. Le vie di accesso alla piazza restano bloccate dai pesanti mezzi mentre il sollevatore da due tonnellate resta 'puntato' contro il portone blindato della prefettura. «Quando c'era da spartirsi la torta e far morire la gente di cancro - ha detto un delegato Fiom - erano tutti in cravatta a mangiare. Ci sentiamo usati. Il messaggio ora è che restiamo qui, non ce ne andiamo» (Ansa).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento