menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilva, da aprile lavori di pubblica utilità per 600 dipendenti

Gettate le basi per la formalizzazione dell'accordo che vedrà i lavoratori mettersi all'opera su 40 progetti per strade, scuole, parchi e spiagge per garantire la continuità del reddito

Una settimana al mese di lavori di pubblica utilità che riguarderanno la manutenzione e la pulizia di strade, spiagge, parchi e scuole e altri impieghi all’interno del tribunale, per meno di 600 lavoratori Ilva su 1610: questo quanto emerso durante il tavolo tecnico organizzato in Regione alla presenza dei rappresentanti di Comune, Città Metropolitana, sindacati e azienda, che hanno messo a punto 40 progetti sparsi sul territorio che verranno ufficializzati la prossima settimana.

Fischio d’inizio per i lavori di pubblica utilità, fondamentali per mantenere una continuità di reddito anche durante la solidarietà, il primo aprile, per un programma che vedrà alternarsi gruppi di 150 lavoratori una settimana al mese sino alla fine dell'estate, quando il numero dei partecipanti al progetto diminuirà ulteriormente con l’avvio della linea di zincatura 4 e il conseguente riassorbimento di alcuni operai nello stabilimento.

Trenta in totale le ore settimanali, con l’obbligo di trascorrere almeno un giorno in fabbrica per rispettare le norme previste dal contratto di solidarietà. L’accordo, che segue le orme di quello del 2015, verrà formalizzato il prossimo 17 marzo con un incontro cui parteciperanno sindacati, istituzioni e Società per Cornigliano, ieri assente al tavolo tecnico, che si farà carico delle spese per il finanziamento del 40 progetti come previsto nel decreto Salva-Ilva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento