menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guasto all'aria condizionata, passeggeri inzuppati sul treno Genova-Acqui

Doccia inaspettata per i pendolari saliti a bordo del regionale in partenza alle 17.27 dalla stazione di Sampierdarena. E scatta la polemica: «Ogni giorno un'agonia»

Viaggio infernale per i pendolari che nel pomeriggio sono saliti sul treno regionale in partenza alle 17.27 dalla stazione di Sampierdarena e diretto ad Acqui Terme: poco dopo essere partito, da uno dei soffitti delle carrozze ha incominciato a scrosciare acqua, che ha inzuppato i sedili e i passeggeri attoniti.

Il personale di Trenitalia ha avvisato che si trattava di un guasto all’aria condizionata e ha spento immediatamente l’impianto per bloccare la perdita, che si è fermata dopo una decina di minuti. Senza condizionatore, il clima nella carrozza è però diventato invivibile a causa delle temperature torride raggiunte su un treno frequentato da molti pendolari della linea Genova - Acqui.

Immediate le proteste da parte dei passeggeri, soprattuto di chi è costretto ogni giorno a fare i conti con convogli datati in cui la manutenzione scarseggia, molto spesso strapieni nelle ore di punta e scarsamente controllati: «Per chi prende questa linea disastrata ogni giorno l’agonia non finisce mai - spiega Biancamaria Puppo, che oggi pomeriggio si è vista suo malgrado sottoposta alla doccia inaspettata - Siamo stanchi di viaggiare in queste pessime condizioni. Trenitalia dovrebbe svegliarsi, e fare qualcosa per noi».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento