menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frodi, evasioni e appalti irregolari: il bilancio della Finanza per il 2015

Oltre 3mila gli interventi delle Fiamme Gialle nell'anno che si è concluso, che hanno portato alla luce traffici illeciti ed evasioni per milioni di euro e centinaia di arresti e denunce

Un anno di attività intensa per la Guardia di Finanza di Genova, che nel 2015 ha effettuato oltre 3mila interventi tra verifiche e controlli e denunciato 183 persone per reati fiscali che vanno dall’evasione alla frode passando per l’occultamento dei documenti e irregolarità nell’ambito degli appalti.

Stando al bilancio annuale presentato questa mattina dalle Fiamme Gialle, lo scorso anno sono stati individuati oltre 200 casi di cosiddette “frodi carosello”, (che riguardano l’elusione del pagamento delle imposte sul traffico commerciale internazionale), di creazioni di società fantasma e di evasione internazionale, e sono stati scoperti 91 evasori totali completamente sconosciuti al Fisco.

Intensa anche l’attività relativa alla lotta al contrabbando di sigarette, con 862 kg di tabacchi lavorati esteri sequestrati, e al traffico di sostanze stupefacenti, con indagini e controlli serrati che hanno portato al sequestro di 395 kg di cocaina, 388 di hashish e marijuana e alla denuncia di 183 persone, 40 arrestate.

Massima attenzione anche alla contraffazione, un fenomeno che nel capoluogo ligure assume particolare rilevanza complice la presenza del porto: nel 2015 le Fiamme Gialle hanno smantellato diversi laboratori del falso gestiti prevalentemente da cittadini di origine cinese o africana, sequestrando circa 580mila articoli contraffatti con falsa indicazione di origine o pericolosi e 972.147 kg di pasta prodotta in violazione della norma sul made in Italy, denunciando 250 persone.

Gli sforzi della Guardia di Finanza si sono concentrati inoltre anche sul contrasto alle truffe sui fondi pubblici e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione: negli ultimi 12 mesi sono stati scoperti casi di illegittima richiesta di finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali per oltre 4 milioni di euro, e truffe nel settore previdenziale ed al Sistema Sanitario Nazionale per oltre 1,6 milioni di euro. Controllati anche gli appalti pubblici per un ammontare complessivo di oltre 381 milioni di euro, con il riscontro di irregolarità per 189 milioni di euro e conseguenti 4 arresti e 46 denunce. Indagini anche sull’erogazione di prestazioni sociali agevolate e per l’esenzione dal ticket sanitario, con 176 controlli effettuati e percentuali di irregolarità pari al 53% dei casi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento