Cronaca

Crac Qui!Group, scarcerato Gregorio Fogliani

Il gip ha accolto la richiesta presentata dagli avvocati del patron della società al centro di un fallimento milionario. L'imprenditore si riunisce a moglie e figlie

È tornato in libertà Gregorio Fogliani, patron di Qui!Group, arrestato a luglio 2019 per il fallimento dell’azienda specializzata in buoni pasto. L’imprenditore 62enne, dopo sei mesi di carcere si è riunito alla moglie e alle due figlie.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto per Fogliani l’obbligo di firma per quattro giorni la settimana, stesso provvedimento già adottato nei confronti della moglie e delle figlie e di Luigi Ferretto, ex amministratore delegato di Qui!Group, e Rodolfo Chiriaco, consigliere delegato della società, arrestati nell’ambito della stessa inchiesta. 

L'indagine, condotta dai finanzieri del comando provinciale di Genova, è per bancarotta fraudolenta, riciclaggio, autoriciclaggio e truffa aggravata.  A settembre 2018 il tribunale di Genova aveva dichiarato il fallimento della Qui! Group per debiti che ammontavano a oltre 325 milioni di euro, e nel luglio del 2019 le fiamme gialle, in concomitanza con l’arresto di Fogliani, avevano eseguito un sequestro preventivo su conti, immobili e disponibilità finanziarie per 80 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Qui!Group, scarcerato Gregorio Fogliani

GenovaToday è in caricamento