menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione "Grecale Ligure": la Dia sequestra quote societarie per 10 milioni

All'interno della stessa operazione la polizia rumena ha arrestato un uomo di 39 anni colpito da mandato di arresto europeo

Il centro operativo di Genova della Direzione Investigativa Antimafia ha reso esecutiva un'ordinanza di sequestro preventivo di beni che era stata emessa dal Tribunale di Piacenza all'interno di un'operazione chiamata "Grecale Ligure". Si tratta delle quote di una società con sede a Prato del valore di oltre dieci milioni di euro, che si occupava della gestione di una casa di riposo.

All'interno della stessa operazione la polizia rumena ha arrestato anche un uomo di origini rumene di 39 anni che il 6 ottobre era stato colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere dal Gip del Tribunale di Piacenza e successivamente anche da un mandato di arresto europeo perchè avrebbe partecipato ad una associazione a delinquere che commetteva reati di bancarotta fraudolenta, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori. 

Già in passato la Direzione Investigativa Antimafia di Genova aveva portato a termine, all'interno della stessa operazione, diversi sequestri preventivi di società, beni aziendali, beni immobili e mobili registrati, conti correnti e fabbricati tutti accumulati in maniera illegale e tutti riconducibili agli indagati, situati in diverse province tra La Spezia, Massa Carrara, Milano, Siena, Lodi, Piacenza e Prato per un valore complessivo stimato intorno ai 150 milioni di euro.
.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento