Cronaca Darsena / Via Antonio Gramsci

Rapina fidanzati armato di un coccio di bottiglia, arrestato

Un 23enne è stato arrestato dai carabinieri al termine di un inseguimento in via Gramsci. Le due vittime sono state portate in ospedale

Nel corso della notte fra giovedì 18 e venerdì 19 giugno 2020 in via Gramsci, un giovane, in possesso di un coccio di bottiglia rotto e tagliente, si è avvicinato a una coppia di fidanzati genovesi e li ha minacciati, intimando loro di consegnarli quanto di valore in loro possesso.

Improvvisamente il malvivente ha colpito il ragazzo con calci e pugni, asportandogli il telefono cellulare, poi, mentre minacciava e ingiuriava la ragazza, ha notato l'arrivo dei carabinieri e si è dato alla fuga. Durante l'inseguimento, prima di essere raggiunto, il giovane si è disfatto del cellulare, lanciandolo nel bacino di carenaggio.

Raggiunto e immobilizzato, identificato in un senegalese di 23 anni, senza fissa dimora, con pregiudizi di polizia e attualmente sottoposto all'obbligo di presentazione giornaliera, al termine degli accertamenti è stato arrestato per lesioni personali e rapina e subito dopo trasferito nel carcere di Marassi.

Le vittime sono state trasportate presso l'ospedale Galliera, visitate e dimesse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina fidanzati armato di un coccio di bottiglia, arrestato

GenovaToday è in caricamento