rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Darsena / Piazza Sant'Elena

Insultato e ferito con una mannaia da uno sconosciuto mentre è con la fidanzata

La vittima è stata avvicinata dall'aggressore, che, senza motivo, ha iniziato a inveire contro di lui, apostrofandolo con diversi epiteti e ne è scaturita una discussione

Durante il loro ordinario servizio di controllo del territorio, poco prima delle 3 di lunedì 8 agosto 2022, i poliziotti di una volante, transitando in via Gramsci, hanno sentito delle urla riconducibili a una lite tra più persone. Scesi dall'auto, si sono avvicinati al luogo interessato e hanno visto due soggetti che litigavano.

Uno di loro aveva una vistosa ferita a un braccio e l'altro brandiva una mannaia da macellaio. Alla vista dei poliziotti quest'ultimo è scappato ma è stato prontamente raggiunto dagli agenti, che lo hanno disarmato, trovandolo in possesso anche di un paio di forbici, che sono state sequestrate insieme alla mannaia.

La vittima, che era in compagnia della fidanzata e di una sua amica, è stata avvicinata dall'aggressore, che, senza motivo, ha iniziato a inveire contro di lui, apostrofandolo con diversi epiteti e durante la discussione che ne è scaturita ha sfilato dalla borsa una mannaia, ferendolo a un braccio.

Per fortuna l'intervento tempestivo della polizia ha evitato danni più seri, infatti la vittima è stata soccorsa da un'ambulanza della Croce Verde e accompagnata all'ospedale Galliera in codice giallo, dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di sette giorni per ferita da taglio.

Vista la condotta posta in essere con l'utilizzo di un'arma di grosse dimensioni e la pericolosità sociale desunta dai suoi numerosi precedenti, il 43enne è stato arrestato in flagranza di reato per lesioni personali aggravate e condotto nel carcere di Marassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insultato e ferito con una mannaia da uno sconosciuto mentre è con la fidanzata

GenovaToday è in caricamento