rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Morandi: sciopero avvocati, Csm chiede la revoca e promette rinforzi

Dopo l'incontro tra le toghe e il vicepresidente del Csm David Ermini, l'annuncio dell'arrivo di sette giudici per non bloccare la giustizia

Arriverà in giornata la decisione delle toghe sulla revoca dello sciopero indetto per il 12 settembre, quando il processo Morandi entrerà nel vivo.

Il possibile stop dopo l'incontro tra gli avvocati e il vicepresidente del Csm David Ermini che ha promesso, entro l'inizio di ottobre, l'assegnazione a Genova di almeno 7 nuovi magistrati.

La mobilitazione è dovuta alle carenze di organico degli uffici giudiziari, con l'inizio di tre maxi processi (quello per il crollo del Morandi, il filone bis sulle altre infrastrutture e per il fallimento Qui!Group), e al conseguente slittamento di molti dibattimenti penali a due o tre anni di distanza. Formalmente risultano scoperti 11 posti nel settore penale ma, al netto delle giustificate assenze, mancano 15 magistrati.

"Conto di poter chiedere al Consiglio una buona percentuale di copertura - ha dichiarato Ermini dopo l'incontro - e che entro un mese possa essere chiesto anche l'anticipato possesso per chi verrà qui. Ho chiesto agli avvocati di revocare l'astensione come ho chiesto al presidente del tribunale di revocare l'ordine di servizio sullo slittamento della fissazione dei processi al 2025".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morandi: sciopero avvocati, Csm chiede la revoca e promette rinforzi

GenovaToday è in caricamento