Rapina giovani fermi davanti ai locali dei vicoli, arrestato

Il 36enne è stato trasferito nel carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria. È accusato di aver derubato almeno due giovani nel centro storico

Nella notte di sabato 30 novembre 2019 i poliziotti dell'ufficio prevenzione generale hanno arrestato per il reato di rapina impropria un algerino di 36 anni, pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale. L'uomo, in compagnia di un complice per ora ignoto, si è intrufolato nella movida con l'intento di rubare gli smartphone ai giovani fermi davanti ai locali di piazza dei Giustiniani.

Mentre stava compiendo il terzo furto, però, è stato notato da un passante che ha subito dato l'allarme. La vittima, una giovane di 23 anni, insieme alla sorella e a un altro giovane anch'esso derubato poco prima, si sono messi all'inseguimento dell'algerino, che nel frattempo aveva tentato la fuga.

Una volta raggiunto e bloccato, il 36enne ha cercato di liberarsi afferrando al collo uno dei ragazzi. Fortunatamente in quel momento sono arrivati i poliziotti delle volanti che lo hanno arrestato e accompagnato in questura per l'identificazione. Dopo la stesura degli atti, il 36enne è stato trasferito nel carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento