menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spade giocattolo contaminate da cromo scoperte dai carabinieri

I carabinieri del Nas di Genova, in collaborazione con i funzionari dell'ufficio delle dogane di La Spezia, hanno scoperto e sequestrato 400 spade in plastica contaminate da cromo e con il marchio CE contraffatto. I giocattoli provenivano dalla Cina

Genova - Da tempo i funzionari dell’ufficio delle dogane di La Spezia e i carabinieri del Nas di Genova collaborano attivamente per monitorare la regolarità dei prodotti, alimentari e non, introdotti nel territorio nazionale, con particolare attenzione alle importazioni di giocattoli. La scorsa estate sono state sequestrate circa 35mila bolle di sapone contaminate da pericolosi agenti patogeni.

Lo scambio di informazioni fra i funzionari doganali e i militari dell’Arma, insieme al monitoraggio e all’analisi delle banche dati in uso alle Dogane, hanno permesso di individuare un carico di giocattoli proveniente dalla Cina e destinato a una società della provincia di Pavia, il cui legale rappresentante era stato denunciato dai funzionari doganali per un precedente tentativo di importazione di merci contraffatte.

Gli approfondimenti investigativi, condotti in un primo tempo attraverso l’analisi della documentazione concernente la sicurezza dei prodotti e successivamente mediante specifiche analisi di laboratorio (condotte nell’ambito del progetto “Giocattolo sicuro 2012” accordo tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il ministero dello Sviluppo Economico e l’istituto superiore di Sanità), hanno permesso di scoprire, tra i giocattoli, 400 spade in plastica contaminate da cromo, con concentrazione di gran lunga superiore al limite imposto dalla normativa, che avrebbe potuto costituire un concreto pericolo per la salute pubblica.

Gli accertamenti hanno consentito di constatare che il marchio CE apposto sui giocattoli era falso. L’importatore è stato denunciato alla procura della Repubblica di La Spezia per falso ideologico, violazione del codice del consumo e inosservanza della normativa sulla sicurezza dei giocattoli, mentre le spade in plastica rinvenute sono state sequestrate.

I giocattoli contaminati, la cui immissione in commercio è stata vietata dal Ministero dello Sviluppo Economico, verranno a breve distrutti con particolari procedure.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Begato, è iniziata la demolizione della diga

  • Coronavirus

    Chiavari, aperto il nuovo hub da 1.600 vaccini al giorno

  • Coronavirus

    Coronavirus, 202 nuovi casi e altri sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento