A Multedo l'ultimo saluto a Gianni, il centauro morto sull'A10

I funerali di Gianni Gambino si celebrano mercoledì 15 maggio alle 11.30 nella parrocchia dell'Oliveto. Nel frattempo procede la raccolta fondi per la famiglia

Si celebreranno mercoledì 15 maggio alle 11.30 nella parrocchia S. Maria e Ss Nazario e Celso, in salita monte Oliveto, i funerali di Gianni Gambino, il 46enne di Multedo morto in un drammatico incidente stradale lo scorso 7 maggio mentre percorreva l’A10 in direzione Ventimiglia a bordo della sua moto.

Originario di Multedo, papà di tre figli e titolare di una carrozzeria, Gambino era un volto molto noto del quartiere, e altrettanto apprezzato. Non è un caso che, all’indomani dalla sua morte, tra i residenti di Pegli e Multedo che ben lo conoscevano sia subito partita una raccolta fondi destinata a supportare non soltanto spiritualmente, ma anche economicamente la sua famiglia, in particolare i tre figli: chi volesse contribuire può ancora farlo al bar Mariuccia, al pub Molly Malones e al bar Jolly, tutte attività di quartiere.

Dopo la conclusione degli accertamenti stabiliti dall’autorità giudiziaria in seguito all’incidente, finalmente la comunità di Multedo potrà dunque dire addio a Gianni con una cerimonia organizzata nel cuore del suo quartiere, un momenti di raccoglimento che si preannuncia molto partecipato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Gianni era un vero personaggio. Impossibile non conoscerlo. Un centauro vero. Un matto sulle due ruote, che conosceva benissimo e su cui si esprimeva con spericolatezza folle ma anche con sapienza e tecnica, dal cuore grande, gli occhi buoni, e molto amato da tutti - è il ricordo dell’amica Lara Zigiotto - Era mio vicino di casa da anni e lo conosco da sempre. Per un certo periodo, prima che diventasse papà di Simone, Eva e Noemi, è stato presenza fissa delle mie serate, dei miei weekend, delle mie estati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

  • Tragedia a Pedemonte, 25enne morto in un incidente stradale

  • Ponte di Genova: poche ore all'inaugurazione, con la pioggia in agguato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento