menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lutto a Recco: addio a Gianni Carbone, patron della Manuelina

Personaggio molto noto nella città del Golfo Paradiso, ex sindaco ed ex presidente della Pro Recco pallanuoto

Lutto a Recco per la scomparsa, all'età di 88 anni, di Gianni Carbone, patron della Manuelina, storico locale del Levante noto per aver "inventato" la focaccia al formaggio. 

Gianni Carbone non era però solamente un imprenditore e uno dei migliori ristoratori della zona, ma un personaggio molto noto nella città del Golfo Paradiso, nel corso della sua vita divenne infatti sindaco, ma anche presidente della Pro Recco pallanuoto, società nella quale ricopriva ancora il ruolo di vicepresidente, ma era sempre presente anche nelle manifestazioni cittadine con le sue iniziative. Pochi mesi fa aveva perso la moglie Maria Rosa, alla quale era sempre stato molto legato. Lascia sei figli e tredici nipoti.

E proprio la Pro Recco pallanuoto lo ha ricordato con un comunicato di condoglianze alla famiglia a cui si unisce anche la nostra redazione: «Ci lascia un uomo di straordinaria capacità, personalità e lungimiranza, innamorato di Recco e della nostra squadra - afferma Maurizio Felugo, attuale presidente della società sportiva -. Mi è stato molto vicino in questo anno da presidente, supportandomi con preziosi consigli che mi porterò per sempre dentro. Gianni Carbone aveva un desiderio: rivedere la nostra squadra a Recco e faremo di tutto per esaudirlo».

«Carbone è stata la persona che a Recco, dopo Ferro, ha inciso di più a livello amministrativo, imprenditoriale e sportivo - aggiunge il vice presidente biancoceleste Eraldo Pizzo -. Amava la Pro Recco e negli ultimi anni il club si è avvalso della sua grande esperienza. La città perde un recchelino doc».

I funerali di Gianni Carbone si svolgeranno mercoledì 4 alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di Recco, dove dalle 10 sarà allestita la camera ardente. Il rosario verrà recitato martedì 3 alle 18.30 nella stessa chiesa parrocchiale. La famiglia ha chiesto che anziché fiori, eventuali offerte siano devolute a Ecopsi per l'appartamento dei disabili a Recco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento