menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

G8: chiesta la radiazione dall'ordine per il medico delle torture

Alcuni consiglieri comunali hanno chiesto all'ordine dei medici di aprire la procedura per la radiazione di Giacomo Toccafondi, medico responsabile dell’infermeria della caserma di Bolzaneto durante il G8

I consiglieri comunali Leonardo Chessa, Pier Claudio Brasesco, Clizia Nicolella e Paolo Repetto hanno inviato una lettera al presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Genova, Enrico Bartolini, per esprimere la loro approvazione sul licenziamento da parte di Asl 3 di Giacomo Toccafondi, medico responsabile dell’infermeria della caserma di Bolzaneto durante il G8 e per chiedere – in qualità di medici e di rappresentanti delle istituzioni – che venga immediatamente aperta la procedura per la radiazione di Toccafondi dall’Ordine stesso.

In quei giorni del luglio 2011, 150 persone fermate dalla polizia subirono violenze fisiche e psicologiche da parte di poliziotti, guardie penitenziarie e personale medico. La Corte di Appello di Genova, in una sentenza del 2010 le ha definite «trattamenti inumani e degradanti o azioni di tortura» che esprimono «il massimo disonore di cui può macchiarsi la condotta del pubblico ufficiale».

Giacomo Toccafondi, che secondo i giudici «agì con particolare crudeltà» fu accusato di omissione di referto, violenza privata, lesioni, abuso d’ufficio e condannato a 1 anno e 8 mesi e al risarcimento delle vittime.

Il 12 marzo scorso, 12 anni e 8 mesi dopo e terminato l’iter giudiziario, il medico è stato licenziato dalla Asl 3 genovese con decorrenza immediata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento