rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca San Fruttuoso / Via Pietro Bozzano

Geometra gambizzato: serata al "Motta" poi gli spari, si segue pista passionale

Continuano le indagini sulla sparatoria che ha coinvolto Giuseppe Badile, noto geometra di 42 anni residente in via Bozzano, a San Fruttuoso. Si segue la pista passionale

Genova - Continuano le indagini sulla sparatoria che ha coinvolto Giuseppe Badile, 42enne geometra di corso Sardegna, gambizzato di fronte al portone di casa in via Bozzano, a San Fruttuoso.

Incensurato, single, piacente alle donne, un vero e proprio personaggio, che, secondo gli inquirenti, potrebbe avere fatto uno sgarro a qualcuno dal punto di vista “sentimentale”. Una frequentazione sbagliata, un apprezzamento fuori luogo. Si segue quindi la pista passionale, ma di persone sospettate per ora non ce ne sono. Da scartare l’ipotesi di debiti: non ci sarebbero assolutamente problemi economici per il suo studio di progettazione di corso Sardegna, dove lavora come consulente privato, assoldato solitamente da un gruppo privato di aziende e specializzato nel restyling di facciate.

Mistero anche sul numero degli aggressori: sicuramente i colpi sono stati sparati (con una pistola a tamburo) da una sola persona, ma questa, secondo la ricostruzione, potrebbe essere fuggita su un motorino guidato da un complice.

Tanti quindi i punti da chiarire di un attentato che ha davvero dell’assurdo e che ha poco a che vedere con la matrice terroristica del suo precedente più illustre, ovvero della sparatoria che ha colpito Roberto Adinolfi il 7 maggio 2012.

Adinolfi gambizzato © Tm News Infophoto

Con l’aiuto della vittima la polizia scientifica ha ricostruito anche le ore che hanno preceduto l’attentato: intorno alle ore 20 di venerdì sera Giuseppe Badile era uscito di casa per vedere con gli amici Napoli-Juventus  al “Motta”, bar della zona e intorno alle 23 si allontana dirigendosi sul posto di lavoro. Alle 2 torna a casa in scooter, lo parcheggia vicino a casa e a pochi metri dal portone un uomo col casco in testa lo colpisce con due colpi d’arma da fuoco, uno alla gamba sinistra, uno alla destra. Questi i particolari della serata del geometra, con il caso che sembra ben distante da una soluzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Geometra gambizzato: serata al "Motta" poi gli spari, si segue pista passionale

GenovaToday è in caricamento