menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Geometra gambizzato a San Fruttuoso, due spari sotto casa

Giuseppe Badile, titolare di uno studio di corso Sardegna, è stato gambizzato nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 marzo davanti al portone di casa in via Pietro Bozano a San Fruttuoso

Genova - Giuseppe Badile, geometra di 42 anni, è stato gambizzato nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 marzo con due colpi di arma da fuoco. Una scena che ha ricordato molto da vicino il precedente “illustre” di Roberto Adinolfi, amministratore dell’Ansaldo Nucleare ferito a una gamba lo scorso 7 maggio 2012.

Il quarantaduenne stava rientrando nel proprio appartamento di via Pietro Bozano, a San Fruttuoso, dopo una serata passata con gli amici. Improvvisamente, intorno alle 2 di notte, il geometra sarebbe stato avvicinato da un uomo solo con il volto coperto e un casco nero che gli avrebbe sparato due colpi di arma da fuoco, uno alla gamba destra, uno alla gamba sinistra. Questa la ricostruzione delle squadra mobile, che ipotizza l’utilizzo di una pistola a tamburo.

Ancora ignoti i motivi dell’agguato, Giuseppe Badile è un geometra titolare di un avviato studio di corso Sardegna, scapolo, non ha precedenti penali ed è incensurato. E’ stato lui stesso a chiamare il 118 e una volta arrivati i soccorsi è stato trasportato d’urgenza in codice rosso a San Martino, dove è tutt’ora ricoverato in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Genova città violenta, ti senti sicuro?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento