menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I nonni a scuola per insegnare il dialetto: il bando della Regione

L'ente ha messo a disposizione 20mila euro per finanziare corsi di genovese negli istituti scolastici della Liguria. A insegnare, volontari over 65

Miti come Gilberto Govi e Fabrizio De André l’hanno resto famoso in tutto il mondo, ma adesso il dialetto genovese rischia di estinguersi perché sempre meno persone lo parlano. Ed è per questo che la Regione ha deciso di approvare lo stanziamento di 20mila euro per un bando finalizzato proprio a promuovere il genovese nelle scuole nell'anno scolastio 2017-2018.

I contributi verrano erogati ad associazioni di tutela e valorizzazione delle tradizioni liguri per organizzare corsi di dialetto in collaborazione con le scuole del territorio. L’idea è quella di promuovere allo stesso tempo l’invecchiamento attivo delle persone anziane, che rivestiranno il ruolo di insegnanti.  

Come funziona il bando

Al bando possono partecipare le associazioni iscritte al registro regionale del terzo settore, anche riunite in associazioni temporanee di scopo. La deliberazione e l’avviso saranno pubblicati sul sito web della Regione Liguria. Le domande devono essere presentate entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso sul sito internet di Regione Liguria.Al bando possono partecipare le associazioni iscritte al registro regionale del terzo settore, anche riunite in associazioni temporanee di scopo.

«Si tratta di occasioni preziose di incontro sia per i più giovani sia per i meno giovani, a cui viene affidato un ruolo importante dal punto di vista educativo all’interno delle nostre comunità. Inoltre, mantenere viva la conoscenza del nostro dialetto – ha commentanto la vice presidente della Regione, Sonia Viale - significa rinnovare la consapevolezza delle nostre radici e tradizioni tra le nuove generazioni».

«Il bando dello scorso anno - ha ricordato Viale - ha ottenuto un’ottima risposta dal punto di vista del coinvolgimento sia dei bambini e dei ragazzi delle scuole interessate sia degli insegnanti, tutti over 65. Voglio ringraziare queste persone che si sono messe al servizio della comunità». 

Il bilancio dello scorso anno

Nell’anno scolastico 2016-2017 l’associazione capofila A Compagna, anche attraverso il coinvolgimento dell’associazione O Leudo di Sestri Levante, ha realizzato attività di insegnamento del genovese in 48 scuole, coinvolgendo complessivamente 2.710 alunni tra i 4 e i 10 anni di 167 classi o sezioni. 

A Genova hanno preso parte al progetto 51 classi di scuole primarie (725 alunni tra i 6 e i 10 anni) e 89 sezioni di scuole dell’infanzia (1600 alunni tra i 4 e i 6 anni) mentre nel Levante sono state coinvolte 27 classi di scuole primarie (385 alunni tra gli 8 e i 10 anni). Il progetto è stato realizzato grazie al prezioso lavoro di 95 insegnanti volontari, quasi tutti anziani. I Comuni coinvolti sono stati: Genova, Sestri Levante, Casarza Ligure, Uscio, Santa Margherita Ligure, Zoagli, Lorsica, Isolona di Orero, Calvari, Cicagna, Monleone di Cicagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento