rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Genova jeans e la rendicontazione fantasma

Dal 7 settembre la Lista Crivello chiede di conoscere i dettagli dell'evento, ma a oggi dal Comune è arrivata solo qualche risposta evasiva

Alla chiusura della manifestazione Genova Jeans a settembre il Comune aveva fornito i numeri di questa prima edizione. Sono stati 13.600 gli ingressi alle mostre. Agli appuntamenti serali hanno partecipato circa 3.500 persone, mentre i convegni sono andati tutti sold out.

Ma da Palazzo Tursi sembra esserci qualche reticenza a fornire il rendiconto dell'evento, i cui costi sono stati a lungo criticati dall'opposizione e sono ora al vaglio della Corte dei Conti. "In data 7 settembre 2021 il nostro gruppo consiliare - fa sapere la Lista Crivello - ha scritto all'assessore Barbara Grosso e all'assessore Paola Bordilli, chiedendo la rendicontazione dell'evento Genova jeans, come previsto dallo Statuto e dal Regolamento del Comune di Genova".

"Il 18 ottobre, 41 giorni dopo, arriva una singolare risposta degli assessori Piciocchi e Bordilli - prosegue la Lista Crivello - nella quale ci comunicano della presa in carico della nostra richiesta e che, non appena in possesso della rendicontazione, avrebbero provveduto all'invio".

"Il 7 novembre, due mesi dopo, rinnoviamo la nostra legittima richiesta, ribadendo che i tempi previsti dalle regole vigenti sono stati ampiamente superati. Ad oggi mercoledì 24 novembre 2021 nessun segnale della rendicontazione - concludono - nonostante l'annunciato straordinario risultato positivo della mostra. Ci sorge qualche dubbio...".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genova jeans e la rendicontazione fantasma

GenovaToday è in caricamento