menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcioscommesse: Palazzi chiede -3 per il Genoa

L'ex genoano Omar Milanetto rischia 3 anni e 6 mesi di squalifica mentre la squadra potrebbe ritrovarsi con tre punti di penalizzazione nel campionato 2013/2014

Il procuratore federale Stefano Palazzi ha avanzato richieste pesanti nel corso del processo al calcioscommesse davanti alla Commissione Disciplinare della Figc. Il Genoa, così come il Lecce, deferito nei giorni scorsi, rischia una penalizzazione di tre punti nel corso del campionato 2013/2014.

La richiesta per la Lazio è di sei punti di penalizzazione e 4 anni e mezzo di squalifica al capitano Stefano Mauri. L'ex genoano Omar Milanetto rischia 3 anni e 6 mesi.

Le partite sotto accusa sono Lazio-Genoa (14 maggio 2011) e Lecce-Lazio (22 maggio). Il procuratore ha sottolineato l'intenso traffico telefonico («80 contatti telefonici in tre ore») tra il laziale e l'amico calciatore Alessandro Zamperini (che rischia altri 2 anni di stop) prima del match con i liguri. «Voi pensate che questi contatti in un momento topico del pre-gara possano essere giustificati dalla consegna dei biglietti (da Mauri a Zamperini, ndr) e non piuttosto dal perfezionamento dell'accordo?», domanda Palazzi.

L'avvocato del Genoa e di Omar Milanetto, Mattia Grassani parla di «deserto dei Tartari» delle prove. «Non c'è nessun tipo di riscontro - dice -, Milanetto e il Genoa vanno prosciolti da ogni addebito». «È un anno e mezzo che combatto con questa spada di Damocle e mi pesa tanto - rileva l'ex rossoblù -. Un'ombra così pesante su 550 partite che non credo di meritare».

Oggi il processo riprende a Roma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento