rotate-mobile
Testimoni

Corruzione, quattordici testimoni sentiti dalla guardia di finanza

Delle quattordici persone, ma il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore, otto sono state sentite per la parte dell'inchiesta che riguarda la corruzione, le altre sei per quella relativa alla corruzione elettorale

Sono quattordici le persone informate sui fatti che la guardia di finanza sta sentendo in queste ore nell'ambito dell'inchiesta sulla corruzione che ha portato agli arresti domiciliari del presidente della Regione Giovanni Toti, del capo di gabinetto della Regione Matteo Cozzani, dell'imprenditore Aldo Spinelli e alla detenzione in carcere dell'ex presidente di Autorità Portuale Paolo Emilio Signorini.

Delle quattordici persone, ma il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore, otto sono state sentite per la parte dell'inchiesta che riguarda la corruzione, le altre sei per quella relativa alla corruzione elettorale.

Per quanto riguarda la corruzione elettorale, sono indagati, tra gli altri Toti, Cozzani e i gemelli Italo Maurizio e Arturo Angelo Testa. Il filone della corruzione è invece quello che riguarda lo stesso Toti, indagato insieme a Signorini, ad Aldo e a Roberto Spinelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, quattordici testimoni sentiti dalla guardia di finanza

GenovaToday è in caricamento